Come proteggersi in estate dal sole

3' di lettura 12/08/2020 - Durante la stagione estiva trascorriamo molto più tempo all’aria aperta e, di conseguenza, è più facile incorrere in qualche scottatura. Scopriamo come possiamo proteggerci bene!

Come proteggere la pelle quando siamo in giro per la città

Alcune persone, scioccamente, pensano che passeggiando per la città non ci si abbronza, ma in realtà non è così. Infatti, la nostra pelle continua comunque ad essere esposta ai raggi del sole e, di conseguenza, è facile bruciarsi. Anche quando si scelgono i cosmetici biologici che sono più sani, è fondamentale porre al di sotto del trucco una protezione solare, meglio ancora se già inclusa nella nostra crema colorata (la cosiddetta bb cream) o nel fondotinta. Oggigiorno, difatti, è diventato assai consueto trovare in vendita dei prodotti che, oltre ad idratare la pelle, consentono pure di truccarsi ed apparire belle. Ad ogni modo, anche l’abbigliamento gioca un ruolo importante quando andiamo in giro per la città: il nostro suggerimento è di vestirvi di colori chiari, meglio se pastello o bianco, così da riflettere la luce del sole. Inoltre, non dimenticate di proteggere pure il capo, mettendovi un cappello di paglia o un fazzoletto in testa: in questo modo, eviterete di danneggiare i capelli e di bruciare la pelle del cuoio capelluto. Inoltre, portate sempre con voi dell’acqua, così da potervi idratare correttamente, nonostante il caldo.

Anche in montagna ci si può scottare

Nonostante si possa pensare il contrario, in realtà anche la montagna può giocare dei brutti scherzi alla nostra pelle! Quando l’altitudine sale, difatti, è normale che anche la vicinanza al sole sia maggiore e, di conseguenza, anche il pericolo di incorrere in una bruttissima bruciatura. A tal proposito, dunque, è fondamentale indossare il giusto abbigliamento, coprendo adeguatamente le spalle. Anche gli occhi necessitano della giusta protezione! Ricordatevi, difatti, che in ogni circostanza è meglio indossare un buon paio di occhiali da sole, così da non essere mai abbagliati dalla luce troppo intensa. In aggiunta ai suggerimenti che vi abbiamo appena detto, vi rammentiamo pure di applicare una protezione solare 50+, anche nelle zone più improbabili come le orecchie, giacché anche questi punti del nostro corpo si possono bruciare con estrema facilità. Infine, proteggete adeguatamente anche le gambe con un’ottima crema protettiva, che dovrete applicare ogni 2 ore circa, specie se continuate a sudare. Alcune protezioni solari, difatti, non sono waterproof o comunque resistenti al sudore, mentre che altre sono studiate appositamente per gli sportivi. Se riuscirete ad acquistare una crema protettiva di questo tipo, potrete ottenere una protezione maggiormente duratura. Ad ogni modo, anche le labbra dovranno essere protette, perché anche questa parte del viso è soggetta a scottature per niente piacevoli: dunque, fate attenzione a quando acquistate i prodotti solari e non dimenticate uno stick protettivo!

Piccoli accorgimenti per idratare in profondità la pelle

Quando tornate a casa, la sera, cercate sempre di prendervi cura della vostra pelle nei migliori dei modi: ad esempio, iniziate con un’ottima detersione per eliminare lo sporco che si accumula sulla pelle in città. Successivamente, applicata sul vostro viso un’ottima crema idratante e, perché no, anche un buon siero che vi consentirà di nutrire in profondità la cute. Non dimenticate neppure il contorno occhi, giacché quest’ultimo sarà decisamente importante per evitare la comparsa prematura delle piccole lineette e rughette. Infine, se avete preso il sole anche sul resto del corpo, applicate un’ottima crema dopo sole, che vi consentirà di rinfrescare la pelle e, al tempo stesso, di renderla più morbida e idratata. Ora che conoscete tutti questi piccoli trucchi per curare per bene la vostra cute, non vi resta che mettere in atto la vostra strategia: in questo modo, le bruciature saranno ben lontane e la vostra pelle potrà gioire per quanto sarà idratata a fondo!






Questo è un articolo pubblicato il 12-08-2020 alle 14:25 sul giornale del 12 agosto 2020 - 181 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bsrR