Europa Verde: "Ribadiamo la nostra contrarietà a qualsiasi passo indietro rispetto alla totale chiusura al traffico del lungomare"

2' di lettura 11/01/2022 - "A margine della riunione della commissione Mobilità di lunedì mattina ci sentiamo di ribadire la nostra contrarietà a qualsiasi passo indietro rispetto alla totale chiusura al traffico del lungomare: all'Europa che ci chiede di portarci verso un futuro più sostenibile non possiamo rispondere con l'immagine di un ritorno al passato. Via Partenope libera dalle auto è oramai un patrimonio consolidato della città che nessuno può più mettere in discussione".

Così in una nota il gruppo consiliare Napoli Solidale-Europa Verde al sindaco Gaetano Manfredi. "Facciamo nostro - aggiungono Sergio D'Angelo, Rosario Andreozzi e Luigi Carbone - l'appello di Fiab Napoli Cicloverdi, GreenItalia Campania, Legambiente Parco Letterario Vesuvio, Legambiente Iride, Gentegreen e Wwf Napoli: la pandemia ci ha insegnato che i luoghi all'aria aperta sono baluardi della vivibilità cittadina. La natura ci ha regalato lo scenario del golfo più bello del mondo, sta a noi proteggerlo per consentire a tutti di poterne godere in piena libertà. Siamo molto spaventati anche per gli effetti economici che potrebbe avere un provvedimento così antistorico: in commissione sia Federalberghi che l'Aicast hanno bocciato qualsiasi ipotesi di riapertura alle auto, proprio perché il grande indotto di circa mille famiglie che si regge sul brand-lungomare sa di dovere il suo successo alla nuova veste pedonale di via Partenope. Sappiamo che il lungomare così come è necessita di una nuova attrattiva per farlo vivere in qualsiasi momento dell'anno: proprio in questa direzione vanno gli oltre dodici milioni di euro che serviranno per il restyling. Quel progetto si chiama proprio 'riqualificazione ciclo-pedonale' ed è a nostro avviso l'unica direzione possibile".

Intanto Confcommercio, assente ieri alla seduta della commissione Infrastrutture e Mobilità del Consiglio comunale proprio sul tema del Lungomare cittadino, ha inviato una lettera al presidente della commissione Nino Simeone e all'assessore al ramo Edoardo Cosenza per "esprimere sorpresa e profondo rammarico per la mancata convocazione alla riunione della commissione Mobilità tenutasi ieri", scrive Carla della Corte, presidente Confcommercio Napoli e Provincia. "Infatti, la questione della viabilità in via Partenope, per il suo carattere di asse strategico, produce effetti rilevantissimi sull'intera città ed in particolare sull'accessibilità dei quartieri centrali ed anche sulla mobilità dalla provincia verso il cuore della città. Il tema, pertanto, non può essere valutato tenendo conto esclusivamente delle aspettative delle attività presenti in quel tratto di strada, ma richiede una riflessione ad ampio spettro, partendo dall'esperienza di questi ultimi anni, sulle conseguenze di eventuali provvedimenti di chiusura totale o parziale sull'intero sistema della mobilità cittadina e sulle attività commerciali e turistiche delle zone centrali. Chiediamo pertanto - conclude della Corte - di essere ascoltati, in tempi possibilmente brevi, data l'importanza della questione per le categorie rappresentate".








Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 11-01-2022 alle 16:08 sul giornale del 12 gennaio 2022 - 106 letture

In questo articolo si parla di attualità, agenzia dire

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cEzZ





logoEV