Sant'Anastasia, spari contro un bar: ferita un’intera famiglia

2' di lettura 24/05/2023 - NAPOLI - È tutta da chiarire la dinamica di quanto accaduto ieri a Sant'Anastasia, nel napoletano, dove due sconosciuti, nella tarda serata di ieri, hanno esploso diversi colpi di arma da fuoco, almeno dieci riporta una nota dei carabinieri, all'indirizzo di un bar di piazza Cattaneo.

I proiettili avrebbero accidentalmente, questa l’ipotesi più verosimile, colpito una famiglia che in quel momento si trovava all'esterno dell'esercizio a mangiare. Il padre, 43enne, è stato ferito lievemente alla mano, la madre 35enne è stata ferita all'addome. Entrambi si trovano ora all'ospedale Cardarelli di Napoli. Anche la figlia, di appena 10 anni, è stata ferita alla testa. La piccola, non in pericolo di vita, si trova ora al Santobono in attesa di essere operata. Sul posto per chiarire dinamica e motivazioni dell'accaduto i carabinieri della compagnia di Castello di Cisterna.

"Ormai si spara all’impazzata anche a caso senza preoccuparsi di colpire persone innocenti. Stiamo regredendo, sembra di fare un tuffo nel passato, in quegli anni '80 dove la camorra dettava legge a suon di piombo e sangue. Al momento speriamo che la bambina ed i suoi genitori possano salvarsi e guarire presto. Stiamo seguendo l’evolversi delle loro condizioni minuto dopo minuto". Così, in una nota il deputato Francesco Emilio Borrelli e la rappresentante territoriale del Sole che Ride Ines Barone su quanto accaduto, nella tarda serata di ieri a Sant'Anastasia.

"Lo Stato ora deve reagire e deve farlo con veemenza. Reagire, però, non vuol dire soltanto arrestare e condannare questi due criminali che hanno sparato, che chiediamo vengano presto individuati e condannati duramente, significa fare guerra al sistema camorra e non soltanto quando ci vanno di mezzo vittime innocenti. La reazione dello Stato - conclude Borrelli -non deve essere impulsiva e temporanea ma ragionata, calcolata e duratura. Soltanto così si possono davvero smantellare i clan e modificare quel tessuto sociale che consente la loro proliferazione".






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 24-05-2023 alle 16:10 sul giornale del 25 maggio 2023 - 22 letture

In questo articolo si parla di attualità, agenzia, agenzia dire

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/d0H6





logoEV
qrcode