Il 30 novembre, 1 e 2 dicembre la seconda edizione di Napoli World 2023

7' di lettura 27/11/2023 - professional meet-up and showcase festival con la Direzione Artistica di ENZO AVITABILE "Napoli World" si conferma, per il secondo anno consecutivo, lo showcase festival internazionale di "world music” della Città di Napoli. L'evento live è rivolto ai musicisti e agli addetti ai lavori del campo musicale ma è aperto al pubblico.

Gli spettacoli sono gratuiti per cittadini e turisti affinché la musica a Napoli sia policentrica ed internazionale per una città che si posiziona al centro delle dinamiche artistiche, ma anche produttive e di business del comparto musica, nel bacino del Mediterraneo.

L’appuntamento è per i giorni 30 novembre, 1 e 2 dicembre presso il Teatro Bellini (Via Conte di Ruvo, 14) e i club Bourbon Street (Via Vincenzo Bellini 52) e Tools (Calata Trinità Maggiore, 47). Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso gratuito.

In programma la musica live di: Sangennarobar, Francesco Loccisano/Marcello De Carolis Duo, Hiram Salsano, Osso Sacro, Tupa Ruja, Enerbia, Enzo Avitabile, Alexandra Archetti & Steinar Raknes, Joana Gomila & Laia Valles, Scialacore, Frigya Project, Naked, Neapolis super orchestra (Bagarija Orkestar featuring Ars Nova Napoli).

Tra le iniziative da segnalare il panel organizzato dal network Sounds Of Europe (rete di 13 festival internazionali in 11 paesi) dal titolo "Women In World Music, From Artists To Promoters, Managers, Journalists…” che dalle ore 11:30 dell’1 dicembre presso il Piccolo Bellini (ingresso libero) tratterà un argomento centrale nonché attuale: il ruolo professionale delle donne nel mondo della musica. Intervengono: Bojan Djordjevic – Festival Todo Mundo & Pocket Globe Festival (Serbia), Bozena Szota – Ethno Port Festival (Polonia), Cecilia Guenego – Heures D’ètè Festival (Francia), Jarmila Vickova – World Music Festival Bratislava (Slovacchia). Mentre il 2 dicembre del Foyer del Teatro Bellini (partecipazione libera dalle ore 11:30 e info tramite sito ufficiale) si svolgerà lo Speed Meeting che permetterà a discografici/manager/artisti di relazionarsi con i delegati dei festival internazionali invitati e presentare i propri progetti per stringere accordi artistici e commerciali.

Napoli World 2023 ha lo scopo di valorizzare le professionalità musicali del territorio attraverso un percorso di internazionalizzazione, sviluppando l’export delle attività musicali della città e mettendole in rete con le varie realtà musicali nel mondo. In quest’ottica lo showcase festival attiva relazioni culturali e imprenditoriali durature con prestigiose istituzioni da tutto il mondo.

Il risultato tangibile di questa operazione (avviata appunto nel 2022) c’è stato già quando due artisti selezionati lo scorso anno, Suonno D’Ajere e Ars Nova Napoli, e, tra giugno e ottobre scorsi hanno girato il mondo per oltre 20 tappe esibendosi dal vivo nei migliori festival o rassegne come i prestigiosi Sfinx Mixed in Belgio, Jodhpur RIFF in India, Festival Boreal nelle Isole Canarie e in paesi come Svizzera, Germania, Tunisia, Korea, Capo Verde, Isole Baleari, Portogallo, Spagna, Slovenia, Giordania, Austria e prossimamente anche negli Stati Uniti e Cina, mentre Alessio Arena, con i Suonno D’ Ajere, ha beneficiato di una residenza artistica presso la Fabrica di Creacio’ Fabra i Coats di Barcellona e esibendosi in esclusiva al Mercat de Musica Viva de Vic .

A curare queste relazioni internazionali sono Davide Mastropaolo e Fabio Scopino, fondatori di Italian World Beat /Music Connect Italy, ideatori e curatori di Napoli World.

“Napoli World Festival continua quest’anno con la seconda edizione: un evento importante legato all'arte della musica e ai linguaggi del mondo nel “nuovo tempo” - dichiara ENZO AVITABILE. "Si è spesso cercato di definire la World Music nei modi più disparati: formale, storico, antropologico, sociologico, sentimentale, commemorativo, ma nessuno è mai apparso appagante, del resto ogni definizione non può mai darne un ritratto rilevante e significativo. Le musiche del mondo, già da un po’ di tempo vivono un’aspirazione che è più di una speranza: essere consapevoli delle proprie tracce originarie, riconoscere l’identità madre e accogliere le conoscenze dei popoli della terra. Un’esperienza che non può essere confezionata o codificata ma che diviene giorno per giorno; le parole, i suoni, i gesti e le danze si fondono in una contaminazione felice, gratificante e mai colonizzante. Il ricco patrimonio popolare definito arcaico è quasi una preistoria del sapere urbano. Una vera e propria anticipazione, i cui successivi sviluppi si sono protratti fino a noi, miscelandosi talvolta con alcune delle sue forme più indicative; la musica, le musiche, Napoli, le Napoli. Artisti, operatori del settore e appassionati, provenienti da luoghi diversi, vivono ogni anno l’NWF, celebrando l’accoglienza e la condivisione spontanea, in un dialogo di comunità multietnica, multi espressiva, multi generazionale; un crocevia della pace. Le radici di questo tipo di adunata che va oltre le ritualità, puoi trovarle dove “non è il teatro che fa la commedia” e dove più realtà si sviluppano insieme senza alcuna differenza, alcun simbolo più importante dell’altro, di minore o maggiore spessore. La cultura, il talento e la creatività sono qualcosa di sensibilmente importante in questo festival: esse non sono solamente consumate o rappresentate ma anche sentite, in una tale dimensione, da penetrare in tutte le forme e le sfaccettature della vita: l’individuo, la natura, l’universo."

Oltre ad offrire una vetrina esclusiva per gli artisti e per gli operatori locali, Napoli World 2023 è un riferimento nazionale, con la consapevolezza che la città di Napoli ha le potenzialità per rappresentare un polo di attrazione per il settore musicale, specie in ambito world music, proponendosi come capitale culturale del Mediterraneo e del M.E.N.A., e come volano di sviluppo economico, culturale e sociale attraverso il linguaggio universale della musica.

La manifestazione volge ancora una volta un pensiero a Marcello Colasurdo il Re della tammurriata. Scomparso a luglio scorso è stato il grande interprete della tammorra e della canzone popolare vesuviana, voce storica dei Zezi di Pomigliano d’Arco per poi intraprendere la carriera da solista con una paranza e collezionando collaborazioni con la Nccp, Daniele Sepe, 99 Posse, Almamegretta, Modena City Ramblers), ma anche apparizioni cinematografiche (da «Immacolata e Concetta» di Piscicelli a «L’intervista» di Fellini).

Il Primo Dicembre presso il Teatro Bellini Avitabile presenterà un progetto originale in onore di Colasurdo dal titolo "Meglio 'na tammurriata ca 'na guerra”, un viaggio attraverso la storia della tammurriata, che va dal cortile alle fabbriche fino ai nostri tempi. Sul palco, Enzo Avitabile (voce, pentarpa e saxello) è accompagnato da Emidio Ausiello ai tamburi a cornici e Gianluigi Di Fenza alla chitarra acustica. Al collaudato trio si affiancano una serie di preziosi ospiti come il cantore Biagino De Prisco e due ballatrici e cantatrici di San Marzano sul Sarno di 89 e 80 anni: Lucia Molisse e Anna Foggia. Insieme daranno vita a un concerto acustico imprevedibile, ispirato dalla musica e dalla danza popolare contadina legata ai culti popolari campani e impreziosito da varie sorprese.

Programma

30 novembre


at Bourbon Street Club

Opening Party – Sangennarobar – Dj set dalle ore 22:00


01 dicembre


Panel at Teatro Piccolo Bellini
"Women In World Music, From Artists To Promoters, Managers, Journalists…" dalle ore 11:30


Concerti

Osso Sacro (Italia), inizio ore 15:30 at Teatro Bellini
Hiram Salsano (Italia), inizio ore 16:30 at Bourbon Street Club
Francesco Loccisano – Marcello De Carolis Duo (Italia), inizio ore 21:00 at Teatro Bellini

Tupa Ruja (Italia), inizio ore 21:40 at Teatro Bellini
Enerbia (Italia), inizio ore 22:20 at Teatro Bellini

Enzo Avitabile (Italia), inizio ore 23:00 at Teatro Bellini
In "Meglio 'na tammurriata ca 'na guerra” omaggio a Marcello Colasurdo

Dj Set after show

Sangennarobar, inizio ore 23:59 at Tools


02 dicembre


Speed Meeting
at Foyer Teatro Bellini, inizio ore 11:30


Concerti

Joana Gomila & Laia Valles (Spagna), inizio ore 15:30 at Bourbon Street Club

Scialacore (Italia), inizio ore 16:30 at Bourbon Street Club

Alexandra Archetti & Steinar Raknes (Norvegia), inizio ore 21:00 at Teatro Bellini

Frigya Project (Tunisia/Francia), inizio ore 21:40 at Teatro Bellini

Naked (Serbia), inizio ore 22:20 at Teatro Bellini

Neapolis super orchestra (Bagarija Orkestar featuring Ars Nova Napoli) (Italia) - closing concert inizio ore 23:00 at Teatro Bellini

Dj Set after show at Tools

Sangennarobar – inizio ore 23:59

Napoli World 2023 coglie l’occasione per ringraziare Black Tarantella di Andrea Aragosa e la Cmon Produzioni per il sostegno.


   

da Organizzatori





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-11-2023 alle 12:33 sul giornale del 28 novembre 2023 - 54 letture

In questo articolo si parla di cultura, Organizzatori, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/eEmc





logoEV
qrcode