Napoli Obiettivo Valore: il Comune incassa 35 milioni in pochi mesi

4' di lettura 27/03/2024 - Sono 35 milioni di euro le risorse che Napoli Obiettivo Valore, società di progetto che affianca il Comune di Napoli nella gestione delle entrate tributarie, ha incassato al 15 marzo nei primi mesi di attività.

Questo il dato diffuso oggi dal sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, con l’assessore al Bilancio Pier Paolo Baretta, la responsabile Entrate del Comune Paola Sabadin e il presidente di Napoli Obiettivo Valore Luca Bianchi, durante la conferenza stampa di presentazione della campagna di Napoli Obiettivo Valore. A due anni dalla firma del Patto per Napoli, stipulato tra l’allora presidente del Consiglio Mario Draghi e il sindaco Gaetano Manfredi, prosegue l’impegno dell’Amministrazione per garantire alla città una gestione finanziaria solida per il benessere futuro.

Risorse significative per la città di Napoli che dimostrano l’impegno e la serietà del progetto che, grazie alla collaborazione tra Napoli Obiettivo Valore e la cittadinanza, si pone come obiettivo il recupero di oltre 1 miliardo di euro in 10 anni. Più nello specifico, dall’avvio effettivo della campagna di riscossione avvenuto lo scorso ottobre, la Società ha già inviato 400mila atti di riscossione ai cittadini inadempienti per un valore totale di 380 milioni di euro. L’incasso complessivo di 34 milioni e 976mila euro tra già riscosso e rateizzato è composto da tre diverse voci: il recupero della TaRi, per circa 20,5 milioni di euro, quello dell’IMU (oltre 12,7 milioni di euro) e più di 1,7 milioni di euro per violazioni del Codice della strada. Il dato è in linea con le previsioni della Società per i primi mesi di attività; le entrate aumenteranno sensibilmente con l’avvio delle procedure sanzionatorie ai cittadini che continuano ad essere morosi.

Il lavoro di riscossione procede con l’obiettivo di arrivare a 600mila atti inviati prima del periodo estivo. Napoli Obiettivo Valore, inoltre, ha presentato anche la nuova campagna di comunicazione “Che Valore ha Napoli per te?”, per sensibilizzare i cittadini napoletani sulla necessità di contribuire alle risorse pubbliche.

La trasparenza e la vicinanza ai cittadini guidano l’operato della Società, che ha uno sportello già attivo presso la sede della Società di Progetto al Centro direzionale cui si aggiungeranno gli Uffici locali presso ognuna delle dieci Municipalità della città. Gli appuntamenti per raccogliere informazioni e ricevere supporto per situazioni specifiche sono prenotabili direttamente on line mediante il sito www.napoliobiettivovalore.it.

La presenza di sportelli sul territorio si affianca a tutti i canali di contatto già avviati da Napoli Obiettivo Valore sin dall’inizio del progetto, come un call center disponibile al numero 081/19758372, un sito internet per la modulistica e la possibilità di gestire atti coattivi e le relative richieste di informazione per email o tramite PEC all’indirizzo riscossionecoattiva-napoliov@legalmail.it nonché gli atti di accertamento tramite PEC all’indirizzo accertamenti-napoliov@legalmail.it.

Migliorare la riscossione è fondamentale perché significa non solo realizzare un principio di equità – le tasse devono pagarle tutti e non solo una minoranza –, ma soprattutto significa avere risorse che ci consentono fornire servizi come i trasporti, l’igiene urbana e la manutenzione, garantendo una migliore qualità della vita ai cittadini. Il nostro obiettivo non è riscuotere tutto perché è impossibile, ma arrivare ad una percentuale in linea con la media nazionale che è del 55-60 per cento. Per raggiungere quest’obiettivo non vogliamo attuare un’azione aggressiva, ma offrire a chi è disposto a pagare le tasse tutti gli strumenti per farlo, anche quelli di conciliazione per sanare il pregresso. Invito tutti i cittadini a regolarizzare le loro posizioni perché questo significa avere un rapporto sano con la pubblica amministrazione. Il nostro impegno è quello di utilizzare al meglio queste risorse”, così il sindaco Manfredi.

In questi primi mesi di attività c’è stato un numero molto alto di pratiche lavorate e spedite, circa 400mila per un valore complessivo di 380 milioni. È un punto di partenza molto interessante ed è anche un segnale che questa operazione può riuscire ad incidere sui conti del Comune. L’obiettivo per quest’anno è rappresentato dalle cifre che abbiamo iscritto in bilancio: incassare circa 40 milioni per quanto riguarda le riscossioni coattive e altrettanti per quanto riguarda l’evasione. Quest’ultimo è l’aspetto più interessante perché fa emergere contribuenti che fin qui non conoscevamo. Questo significa allargare la platea dei contribuenti”, ha affermato l’assessore Baretta.

I primi dati sono soddisfacenti perché sono in linea con gli obiettivi che ci eravamo dati. Questo è merito della struttura comunale ed è della società che si è messa rapidamente in moto. Ed è merito anche di una prima risposta positiva di cui va dato atto ai cittadini di Napoli, che hanno dimostrato che quando c’è un rapporto chiaro e trasparente tra istituzioni e contribuenti, sono disponibili a pagare le tasse”, ha commentato il presidente Bianchi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-03-2024 alle 17:28 sul giornale del 28 marzo 2024 - 56 letture

In questo articolo si parla di attualità, napoli, comune, comune di napoli, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/eV5H





logoEV
qrcode